Genitorialità

Vacanze sportive: chi cresce?

“Ti piace giocare a calcio tesoro?”,  “Adori il tennis, amore mio?”,  “Sei tanto appassionato di rugby, piccolo cinghialetto?”,  “Ecco qui per te una bella vacanza con i tuoi amichetti del cuore, a fare lo sport dei tuoi sogni, gestito dal tuo simpatico capace allenatore”.

Che bel regalo che sono le vacanze sportive! Che bella idea! Ma chi le ha inventate? Un genio?! Sono la dimostrazione che a volte la genialità non ha bisogno di stranezze. Basta una semplice idea, una piccola intuizione. Cosa c’è di più divertente, dopo un lungo inverno fatto di scuola e compiti, fatto di impegni sportivi e feste di compleanno, fatto di orari da rispettare, di rientri e di recite?

Vai alla vacanza sportiva tesorino caro, che papà e mamma hanno tanto bisogno di riposo, hanno tanto bisogno di uscire a cena da soli, hanno bisogno di andare a prendersi un aperitivo con gli amici, di rientrare a casa la sera ad un orario a caso, di svegliarsi al mattino senza entrare subito in trincea, con cartelle da fare e libri da ricordare.

Vai tesoro bello, parti con i tuoi amichetti ed il tuo allenatore, che papà e mamma per una settimana dormiranno molto, non pianificheranno nulla, non avranno orari da ricordare, mangeranno quello che vorranno oppure non mangeranno affatto, non apparecchieranno, ascolteranno la musica forte e guarderanno i programmi della tv che preferiscono senza dover mediare, trattare, rinunciare.

 

Ma soprattutto, amorino bello di mamma e papà, vai alla vacanza sportiva che questo tipo di esperienze sono utilissime per la crescita, per la maturazione. Partendo per questa vacanza permetterai a papà e mamma di crescere e di emanciparsi, in maniera che siano pronti, fra qualche anno quando avrai voglia di andartene in vacanza con i tuoi amici, di lasciarti andare senza essere troppo appiccicosi. Che non c’è cosa più terribile di due genitori che, dopo aver fatto tanto i furbetti dicendo che avevano bisogno di “straccare” dalle fatiche educative, non riescono più a staccarsi da te e te li trovi con i lacrimoni mentre parti con gli amici.

Buona vacanze

Professione papa
Daddy Camp
Rugby Tots
Daddyday
Vivarugby


Iscriviti alla newsletter